Guida ai bordelli di Berlino PDF Stampa E-mail

puttana in tanga in un bordello di berlino

puttana in tanga in un bordello di berlino

Guida ai bordelli ed fkk di Berlino

fkk e bordelli

Grazie anche agli amici Johnny Fartpants, Dr. Gustavo Lafiga ed al Dr. Bizzarro

Il Beppe del titolo è l’amico Bepòn, col quale ho condiviso innumerevoli ed indimenticabili trasferte di lavoro nella capitale tedesca, un luogo che non esiterei a battezzare come la Gerusalemme della Gnocca. Il perchè è presto detto.
Per introdurvi Berlino, dovete innanzitutto sapere che come in Italia esiste la città delle 100 fontane, in Europa esiste la città dei 400 bordelli.
Si tratta, appunto, di Berlino.

La capitale della Germania riunificata, uno dei pochi paesi del mondo dove la prostituzione è saggiamente regolamentata e legalizzata, offre una molteplicità di occasioni di svago che non basterebbe un libro per racchiuderle.
Vedremo - per una volta - di essere sintetici ed andare immediatamente al sodo.

Innanzitutto, ecco l'elenco dei principali posti che compongono il panorama pay di Berlino, sotto forma di tabella (CLICCATE QUI per aprirlo).
Legenda - Le colonne sono: Nome Locale, indirizzo web, indirizzo stradale, quartiere, prezzi e orari.
I prezzi sono nella forma minuti=euro.
Gli orari e giorni di apertura settimanale sono più cervellotici, tipo: LV1022 SA1124 significa dal Lunedì al Venerdi dalle 10 alle 22 e il Sabato dalle 11 a mezzanotte.

Alcuni commenti in generale su questi posticini, che - per quanto la lista possa sembrare importante ed esaustiva - in realtà non sono che una piccola parte dei trombodromi berlinesi.

1) Sui siti in genere si trovano foto anche di 20 o più ragazze. Si tratta ovviamente del parco Gnocca al gran completo, incluse anche dimissionarie, uscenti, etc... Fare conto di trovarne poi in realtà un 15%. La cosa è ragionevole, i siti mostrano tutte le Gnocche, voi trovate solo quelle di turno.
Ma in molti casi però, quelle indicate sul sito loro non le conoscono nemmeno!
Addirittura in Freudenhaus Hase non sapevano nemmeno di avere un sito su internet! Quindi non fidarsi troppo... è una base questa lista e vaverificata costantemente sul campo.
Tenere anche in buon conto che le foto del locale sono ingannevoli.
Lo Chateau Bar, ad esempio, in realtà è un localino di quattro metri per cinque se va bene... altro che Chateau!

2) Controproducente in linea di principio sceglierli in funzione del fatto che facciano risparmiare un 10/20 euro ... molti dei locali indicati sono squallidi e sporchi, soprattutto i più economici, e le Gnocche volte inguardabili.
I migliori sono a nostro molto sindacabile parere:
Bordelli: Tiffany - Kamilla Dee - Van Kampen... su questi in linea di principio si va sul sicuro. Belle Gnocche, pulizia, accoglienza, professionalità teutonica.
FKK: La Folie - Artemis
Sexy bar: King George - Lustgarten
Sui migliori / più popolari, segue minirecensione ad hoc

ALTRE FONTI DI INFORMAZIONE
a) Motori di ricerca specializzati:
www.hostessen-meile.de
www.bordelle-berlin.info
www.prostituierte-online.de
www.berlinintim.de

b) Una miniera di info sempre aggiornatissime le trovate qui (ce n'è altro che per un report... basta avere la pazienza di leggere tutto, almeno gli ultimi tre-quattro mesi):
il thread su Berlino della International Sex Guide.

Ma veniamo al report di dettaglio su quello che è ormai diventato il locale più noto, la tappa obbligata di ogni beau séjour berlinese, un pò la foto alla torre Eiffel quando si va a Parigi, il celeberrimo e mastodontico Artemis

FKK ARTEMIS: sito internet http://www.fkk-artemis.de/ - indirizzo: Halenseestraße 32 - 36 (Halensee)
Innanzitutto per i più sprovveduti va spiegato cos'è un FKK: FKK sta per Frei Koerper Kultur, cultura del corpo libero (dai vestiti), acronimo coniato dai nudisti.
In Germania gli FKK sono la più grande e popolare catena di bordelloni: in generale prevedono un ingresso a forfait (che copre l’utilizzo della struttura, tipicamente sauna, cinemino porno e buffet) ed un ‘gettone’ ad ogni giro di giostra con le Gnocche.
Si gira in ciabatte + accappatoio, la belva sguinzagliata in mezzo ad un delirio di Gnocche in perizomini invisibili o ignude del tutto: la prima volta che si entra in un FKK è indubbiamente un’esperienza forte.
Per quanto riguarda l’Artemis, il più grande FKK di Germania e per inciso il più grande bordello d’Europa (4000 mq...), aperto per i Mondiali di Calcio del 2006, l’ingresso è attualmente quotato in 75 neuri (all'apertura a fine 2005 erano 55€... grrrr..).
Una volta entrati si vede immediatamente che dal punto di vista dei confort, della pulizia è davvero ottimo: vi viene subito dato un accappatoio e ciabatte, dovete riporre tutti i vs valori in una piccola cassetta di sicurezza e i vs vestiti in un armadietto... a quel punto rimanete nudi e crudi con un solo braccialetto da cavia al polso.
A questo punto varcate la soglia dello spogliatoio ed entrate nel bordello, che si articola in ben 4 piani.
Al piano di entrata trovate bar (con lettini e tenda divisoria e divani sparsi quà e là), ristorante (meglio definibile come "mensa"), e un cinema porno (con davanti tanti piccoli baldacchini o lettini con "tenda" divisoria).
Al piano di sopra ci sono le camere a tema dove le Gnocche vi conducono.
Al piano di sotto piscina, 2 vasche idromassaggio, bagno turco, sauna 60°, sauna 90°, angolo massaggi (che però non sono molto consigliabili visto che vengono praticati da 2 omuncoli pelosi), un altro bar con lettini vari e divani sparsi quà e là, un altro cinema porno (questo con divani anzichè i lettini come quello di sopra), un solarium con lampade abbronzanti, una palestra molto ben attrezzata e un giardinetto esterno con un altro bar e sedie sdraio.
All'ultimo piano ci sono le camere da letto delle ragazze (che qui vivono)
Si nota una cura quasi maniacale per particolari importanti come la pulizia: ci sono cameriere all'interno che puliscono in continuazione, mettono asciugamani puliti nei distributori (che sono sparsi ovunque nel locale) e vuotano i cestini con gli asciugamani sporchi...in pratica potete in un pomeriggio usare anche trecento asciugamani, ne avete a disposizione una quantità illimitata.
L'accesso al locale vi dà diritto a bere quanti annacquatissimi drink analcolici volete e mangiare al ristorante (aperto 24 h) quanto volete. La qualità del cibo è purtroppo bassa, ma in fondo se non si va là a rimpinzarsi come fa il Calboni, la cosa è accettabile.
Ma veniamo ora alla cosa importante: la Gnocca.
Da questo punto di vista secondo noi ci sono ampi margini di migioramento: sia come qualità media (poco sopra la sufficienza secondo noi) che a livello di partecipazione (anche se quest’ultimo aspetto è largamente scontato in un posto modello catena da montaggio).
Per quanto riguarda la bellezza media, secondo noi su una quarantina di Gnocche presenti di norma (quasi metà euro est, poi anche tedesche, turche, brasiliane, olandesi, anche una italiana..) il 15% sono delle fuoriclasse, un buon 50% sulla media ed il restante 35% tra il 5 ed il 6 con qualche deplorevole 4 qua e là... La cosa positiva, se vogliamo essere onesti, è il rate, immutato a 60 dobloni per una prestazione standard (Rai1 + boccaponcio, 30 minuti di ‘gioco effettivo’). Prestazioni extra (Rai2 in primis) fanno lievitare il prezzo a 100 neuri. Insomma non si scialano i dindi...
Anche perchè – cosa positiva nei posti come questo – non si viene tartassati di continuo dalle richieste di costosissimi drinks da parte delle Gnocche. Il forfait all’entrata come detto copre tutto, potete mangiare e bere fino a sfinirvi ed il massimale della vostra carta di credito non piange. Il tutto in un ambiente piacevole: uno può passare in questo posto una giornata intera e divertirsi, rilassarsi con saune etc.

 

Regolamentare la Prostituzione?





 

Ultimi argomenti dal Forum

Altri argomenti nel forum »

Banner

locali in evidenza:

Banner

Perchè nasce casedipiacere.it

Il tema della cosiddetta “Regolamentazione” della prostituzione è un argomento sulla bocca di tutti, ma nessuno concretamente ha fatto qualcosa per risolvere definitivamente questo problema.

Personalmente sono dell'opinione che tutti quanti noi stiamo vivendo nell'ipocrisia più totale: 

il problema viene vissuto, come prima dicevo, almeno a parole da tutti ma al tempo stesso nessuno fa niente o, ancor meglio, tutti sono convinti di non poter fare nulla a riguardo. Non è così perché non possiamo più nasconderci dietro un dito e continuare a mettere la testa sotto la sabbia, ma dobbiamo trovare una soluzione e per fare questo dobbiamo parlare a chiare lettere e confrontarci al fine di trovare delle vere proposte risolutive.

Con questo sito vorrei riuscire a formare un gruppo unito e solido per far sì che, in un modo o nell’altro, possa emergere realmente quello che la maggior parte delle persone vuole.

casedipiacere.it, TV, ITALIA | Il portale che da voce alle vostre opinioni | 
Copyright © 2017. Case di piacere. Designed by advclinik.com

S5 Box

modulo Registrazione

*
*
*
*
*

I campi con il simbolo (*) sono obbligatori.
Effettuando la registrazione dichiaro di essere maggiorenne


IMPORTANTE
Riceverai una e-mail per confermare la registrazione - Se non dovesse arrivare controlla nei filtri antispam